Nada Yoga

La voce é lo strumento di trasformazione e guarigione più potente e antico a disposizione dell’essere umano. L’antico termine sanscrito “Nada” indica che il suono trae origine dall’unione tra l’energia del respiro (Na) e quella del calore (Da), ed è proprio l’incontro del fiato generato dal nostro respiro contro le corde vocali che fa scaturire la voce. La parola sanscrita Nada significa suono o “flusso” ed ha un significato musicale, fisico e metafisico. Nada è la vibrazione primaria, il suono creativo divino sempre presente, è il seme del mondo manifesto dal grossolano al sottile e dal visibile all’invisibile. L’antica disciplina indiana del Nada Yoga ci aiuta a scoprire chi siamo veramente dal tono della voce e a liberare, con il canto e con la musica, le emozioni represse. Basti pensare che la voce, il canto e il suono sono sempre state parte fondamentale dei riti di passaggio e guarigione nelle culture tradizionali di tutti i tempi. La nostra voce esprime chi siamo ed è lo specchio di cosa proviamo in un preciso momento, ma contiene anche la nostra storia personale, la nostra identità ed unicità: è lo specchio della nostra anima. Per chi è alla ricerca di se stesso, ci sono poche cose salutari quanto la propria voce. Imparare ad ascoltarla e comprenderla significa entrare in contatto profondo con la propria realtà interiore.

A questo proposito, i Mantra della tradizione indiana, composti da potenti sillabe fisiche sonore, sono capaci di influenzare il sistema umano suscitando emozioni positive che aprono nuove dimensioni alla nostra coscienza. La parola mantra deriva dal sanscrito “mantrana” e significa “avviso, suggerimento”. I Mantra hanno effetto su chi li recita e su chi li ascolta, essendo in grado di aumentare le emozioni positive ed eliminare quelle negative.

L’obiettivo del corso è riuscire ad avere una maggiore consapevolezza e potenzialità di tutto il nostro essere attraverso:

  • La nostra voce per mettere in movimento energie ferme, bloccate o latenti e condurre la mente e il nostro corpo verso uno stato armonico
  • il diaframma, vero centro pulsante del nostro respiro
  • le vocali sacre
  • i Mantra della tradizione indiana e orientale
  • i Bija mantra per equilibrare i chakra
  • la frequenza risonante del Toning
  • le note e le melodie vibranti del canto indiano Carnatic dell’India del Sud
  • la forza rigenerante degli armonici vocali
  • la musica e il movimento
  • l’ascolto per affinare la capacità di discernimento tra differenti suoni
  • gli esercizi di orientamento e percezione nello spazio
  • gli esercizi legati ai cinque elementi e ai cinque sensi
  • la parola e il suo messaggio creativo emozionale
  • le tecniche di meditazione e contemplazione per aumentare la capacità di concentrazione e attenzione