Viaggio Sciamanico alla ricerca dell’animale Guida

Il viaggio sciamanico è un percorso di conoscenza praticato dall’uomo sin dai tempi più remoti in diverse parti del mondo, come nord America, Sud America, Europa, Siberia, Nepal. Entrando in stretta relazione con alcuni strumenti musicali e un particolare ritmo, alle volte ma non sempre, accompagnato da canti, si poteva attraversare la soglia di questo mondo per accedere ad un’altra dimensione e chiedere o operare guarigioni per il singolo o per la comunità. Chi compiva questo passaggio era lo sciamano del villaggio, colui che era incaricato della salute dei suoi abitanti, salute fisica ma anche psichica e spirituale, in quanto considerate un unico aspetto dell’individuo.
In questo seminario praticheremo il viaggio sciamanico secondo il “core shamanism” che racchiude in sé le linee in comune delle diverse tradizioni sciamaniche del mondo, a cui verrà data una impronta cerimoniale, e attraverso il suono ritmato di un tamburo, ci si potrà immergere in un profondo stato di rilassamento ed essere guidati da esso per accedere al Mondo di Sotto, e incontrare il proprio “Animale Guida” o Animale di Potere.

Il suono ripetitivo del un tamburo secondo un determinato ritmo porterà la coscienza di chi lo ascolta a vivere uno stato non ordinario e a superare quelli che sono i limiti della realtà così come la conosciamo. Le onde cerebrali che emettiamo hanno frequenze differenti a seconda della attività che si stanno compiendo, e attraverso la vibrazione che verrà generata dal tamburo e il suo ritmo, avremo la possibilità di sperimentare la frequenza Theta che è quelle emessa negli stati di rilassamento e meditazione profonda, inducendo la nostra coscienza a spostarsi su altri piani. Avvalendoci di una visualizzazione, potrete accedere al Mondo di Sotto e incontrare il vostro Animale Guida a cui ad esempio potrete porre delle domande sulla vostra vita, chiedere una guarigione o semplicemente sperimentare quel che nascerà da questo incontro entrando in contatto con la sua specifica medicina.

Queste pratiche nascono in tempi remoti e in contesti di grande contatto con la natura e la propria naturalezza, e come tali per la loro riuscita è bene lasciar andare ogni giudizio, dubbio o aspettativa, andando semplicemente a farne diretta esperienza.
In questo spazio verrà costruito un altare, ci disporremo in un cerchio e verrà fatta una introduzione al viaggio sciamanico per poter comprendere al meglio la pratica e le sue finalità. Cominceremo con alcuni esercizi di respirazione che saranno utili anche da ripetere a casa o in qualsiasi momento della giornata, per ritrovare dentro ciascuno di voi la medicina del respiro concedendovi un rilassamento dolce e profondo, permettendovi di sintonizzarvi con la pratica del viaggio.
Al termine verrà fatta una breve condivisione delle esperienze dei partecipanti. Si consiglia di avvicinarsi a questa pratica con un intento puro che nasce dal cuore. Venite in abiti comodi e portate una stuoia o un tappetino yoga, e una copertina, il centro ne ha alcuni ma non abbastanza per coprire tutti.  E’ indispensabile portarsi una benda per gli occhi.
Inoltre per la sua buona riuscita è raccomandato di presentarsi senza aver bevuto, fumato etc e possibilmente a stomaco leggero per favorire la respirazione e non impegnare il corpo con il processo digestivo. Le persone con disagi psicologici e gravi disturbi ansio/depressivi non potranno frequentare questo seminario, qualora il suono ripetitivo di un tamburo o un ticchettio di orologio possa infastidire, sono pregate di astenersi dalla pratica

Condotto da Stefania Sakumbari Devi bio

Stefania sin da piccola sente di voler conoscere l’origine dell’esistenza e la natura di questo universo. Dopo una estenuante ricerca si imbatte negli anni 90 nell’antica disciplina dello Yoga, che la porterà a conoscere il suo Guru Deepak Giri Bapu della Juna Akhara (India) e Atomananda Giri, venne quindi iniziata secondo l’insegnamento della antica scuola. Si laurea in Architettura con la tesi “un Centro Polifunzionale di Cultura Indù a Roma” in cui integra oriente ed occidente ed è da sempre amante della natura e degli animali. Continua negli anni il suo percorso, dove la sua curiosità e ricerca la spingono verso altri sentieri, che integra nella visione unitaria del suo cammino. Viene istruita sul viaggio sciamanico, conosce le antiche tradizioni del nord/sud America intraprendendo un cammino di guarigione che la porteranno diversi mesi in Ecuador a stretto contatto con le tradizioni sciamaniche, apprende e tuttora studia la medicina del canto ed è Ricercatrice di Visione. E’ a sua volta theta healer, master reiki, operatore ayurvedico certificato, diventa facilitatore di Costellazioni Immaginali e promuove benessere olistico e spirituale attraverso la sua associazione The Healing Temple, con cui organizza aree olistiche e culturali nell’ambito dei “transformational festivals” italiani e seminari a tema nella città di Roma e in Italia